Ravvedimento Operoso MINI-IMU

Ravvedimento Operoso MINI-IMU

Il Ravvedimento Operoso è lo strumento per regolarizzare ritardati, omessi adempimenti o irregolarità nelle dichiarazioni Imu, nelle dichiarazioni dei redditi, dell’Irap, dell’Iva e dei sostituti d’imposta che potrà essere utilizzato anche nel caso della Mini-Imu dovuta da tutti i proprietari di prime case non di lusso con eventuali relative pertinenze situate in uno dei circa 2.400 Comuni italiani in cui si è decisa un’aliquota Imu per gli immobili principali, maggiore di quella base prevista dalla legge pari al 4 per mille.

Tale istituto può essere di 3 tipi:

  • ravvedimento sprint che può essere effettuato entro i 14 giorni successivi alla scadenza del termine per il versamento; la sanzione ordinaria del 30%, applicabile sui pagamenti di imposte tardivi od omessi, si riduce allo 0,2% per ogni giorno di ritardo;
  • ravvedimento breve che può essere effettuato dal quindicesimo giorno fino al trentesimo giorno successivo alla scadenza; dopo il 14° giorno ed entro il 30° la misura del 30% si riduce di 1/10 e quindi al 3%;
  • ravvedimento lungo che può essere effettuato entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno nel corso del quale è commessa la violazione. Oltre il trentesimo giorno, la sanzione si riduce di 1/8 e quindi al 3,75%.

Il pagamento della sanzione ridotta deve essere eseguito contestualmente alla regolarizzazione del pagamento del tributo o della differenza, quando dovuti, nonche’ al pagamento degli interessi moratori calcolati al tassolegale con maturazione giorno per giorno.

Sia gli interessi legali, che a partire dal 1° gennaio 2014 sono dell’1%, sia le sanzioni si pagano sull’imposta ancora dovuta

ESEMPIO:

Facciamo finta che entro il 24/01/2014 vi siano irregolarità o omissioni del pagamento della Mini-Imu, che ci si voglia ravvedere e che l’imposta dovuta ( o ancora dovuta ) sia di 150 Euro. Vediamo a quanto ammonterebbero le eventuali sanzioni ed interessi nel caso si utilizzi il Ravvedimento Sprint, quello breve o quello lungo.

1)Ravvedimento Sprint:

Mini-IMU dovuta: 150 Euro – pagamento 7 giorni dopo la scadenza.

150 x 1,4 : 100= 2,1 (sanzione)

150 x 1 x 7 : 36.500 = 0,029 (interessi legali)

150+ 2,10+ 0,029 = 152,13 (Mini-IMU comprensiva di sanzione e interessi legali).

2) Ravvedimento Breve: Pagamento 20 giorni dopo la scadenza

150 x 3 : 100 = 4,50 Euro (sanzione)

150 x 1 X 20 : 36.500 = 0,082 (interessi legali)

150 + 4,50 + 0,082 = 154,58 (Mini-IMU comprensiva di sanzione e interessi legali).

3) Ravvedimento Lungo: Pagamento 40 giorni dopo la scadenza

150 x 3,75 :100 = 5,63 Euro (sanzione)

150 x 1 x 40 : 36.500 = 0,16 (interessi legali)

150 + 5,63 + 0,16 = 155,79 (Mini-IMU comprensiva di sanzione e interessi legali).

 Riferimenti normativi

Ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 18.12.1997 n. 472, modificato dalla Legge 13.12.2010 n. 220, art. 1, commi 20 e 22 e dal Decreto Legge 06.07.2011 n. 98, art. 23, comma 31 convertito con modificazioni dalla Legge 15.07.2011 n. 111.

Esempio di Ravvedimento Operoso Mini-Imu