Regione Piemonte - Città Metropolitana di Torino
Regione Piemonte
Seleziona una pagina

Avviso pubblico per l’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare

Viste:

  • l’Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 658 del 30/03/2020 recante: “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”.
  • La deliberazione della Giunta Comunale n. 32 in data 31 marzo 2020;
  • La deliberazione della Giunta Comunale n. 39 in data 10 aprile 2020

Tutti i cittadini che pensano di avere titolo in base a quanto disposto dall’art. 2 comma 6 dell’ordinanza, che dispone:

L’Ufficio dei servizi sociali di ciascun Comune individua la platea dei beneficiari ed il relativo contributo tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico.

Nella gestione delle risorse verrà data priorità ai nuclei familiari non assegnatari di sostegno pubblico (Rdc, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale)

Chi dichiara il falso, oltre ad essere immediatamente escluso dai benefici, verrà denunciato nelle sedi competenti.

L’Istanza andrà presentata esclusivamente con il modello allegato scaricabile dal sito istituzionale dell’ente: www.comune.volvera.to.it nella sezione “Emergenza Covid”.

L’istanza andrà inviata preferibilmente via mail al seguente indirizzo: emergenza.covid@comune.volvera.to.it, accompagnata dalla scansione di un documento di identità di chi la presenta e degli ulteriori documenti utili alla gestione della domanda.

Per chi non è in grado di inviarla via e-mail può essere consegnata al protocollo comunale.

  • Mercoledì 15 aprile 2020 dalle ore 9,00 – 17,00 – consegna domande
  • Giovedì 16 Aprile 2020 dalle ore 9,00 – 17,00 – consegna domande
  • Venerdì 17 Aprile 2020 dalle ore 9,00 – 17,00 – consegna domande
  • Lunedì 20 Aprile 2020 dalle ore 9,00 – 17,00 – consegna domande
  • Mercoledì’ 22 Aprile 2020 dalle ore 9,00 – 17,00 – ritiro buoni

Qualora, al termine della terza sessione, risultino ancora fondi a disposizione, si procederà ad una quarta sessione di buoni alimentari, secondo le modalità che verranno successivamente comunicate.

Ogni famiglia potrà presentare una sola istanza.

Possono partecipare alla terza sessione i nuclei famigliari che hanno già presentato domanda nelle sessioni precedenti.

Questa amministrazione rilascerà ad ogni famiglia che ne ha titolo un carnet di buoni spesa di vario taglio, da spendersi entro il 30 Aprile 2020, secondo questa tabella:

  • di € 100,00 per famiglie di 1 componente
  • di € 130,00 per famiglie di 2 componenti
  • di € 160,00 per famiglie di 3 componenti
  • di € 200,00 per famiglie di 4 o più componenti.

Le famiglie potranno spendere questi buoni solo per l’acquisto di prodotti alimentari, presso gli esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa.

Il presente bando rimarrà valido fino all’esaurimento delle somme disponibili.

Informazioni potranno essere richieste a: emergenza.covid@comune.volvera.to.it

oppure telefonando a: 011 9857200.

Di seguito tutta la documentazione per i cittadini e i commercianti:

 

Di seguito si riportano i criteri per la definizione della graduatoria per l’assegnazione dei buoni alimentari:

Per i nuclei famigliari, per i quali risulta da autodichiarazione motivata la particolare esposizione agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e di essere in stato di bisogno, verrà stilata una graduatoria (definita Graduatoria di priorità 1) secondo i seguenti criteri:

  • nuclei familiari composti da un maggior numero di componenti (1 punto per ogni componente)
  • nuclei familiari con presenza di minori di età inferiore ai 2 anni (2 punti)
  • nuclei famigliari con presenza di minori tra 2 è 12 anni (1 punti)
  • A parità di punteggio sarà considerato l’ordine di arrivo delle domande

Per i nuclei famigliari in cui sia presente un componente che fruisce di forme di sostegno pubblico (Rdc, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale, bonus “600€” per autonomi e partite IVA), oppure percepisce redditi da lavoratore dipendente/professionale oppure pensione di anzianità o reversibilità, verrà stilata una graduatoria (definita Graduatoria di priorità 2)  secondo i seguenti criteri:

  • nuclei familiari composti da un maggior numero di componenti (1 punto per ogni componente)
  • nuclei familiari con presenza di minori di età inferiore ai 2 anni (2 punti)
  • nuclei famigliari con presenza di minori tra 2 e 12 anni (1 punti)
  • Componenti del nucleo famigliare che percepiscono redditi da lavoratore dipendente/professionale oppure pensione di anzianità e/o reversibilità (-1 punto per ogni componente percettore)
  • A parità di punteggio sarà considerato l’ordine di arrivo delle domande

I soggetti che risulteranno con punteggio pari a (zero) non avranno diritto al “buono alimentare”.